Sciopero Globale per il Clima, a Catania in 15.000

Scritto da on 27 Settembre 2019

Sono state circa 15.000, secondo una stima degli organizzatori, le persone che ha Catania hanno preso parte al “3° Sciopero Globale per il Clima” – la giornata conclusiva della settimana di mobilitazione mondiale per il clima promossa da movimento internazionale ispirato all’azione dell’attivista svedese Greta Thunberg indetta da “Fridays For Future Catania. Un corteo è partito da piazza Roma ed ha percorso via Etnea fino in piazza Università. Il corteo è stato inframmezzato da “azioni artistiche” spontanee proposte dalle varie scuole lungo via Etnea sempre su temi ambientalisti. All’arrivo in piazza Università si è svolta un’assemblea con un confronto aperto a tutti sulle azioni collettive da intraprendere a sostegno della causa climatica per cambiare lo status quo, ma anche per agire nel territorio con proposte in grado di modificare la situazione nel capoluogo e nella sua provincia. “Siamo scesi in piazza a Catania insieme a milioni di giovani in tutto il mondo – dichiara Paolo Putrino, portavoce di ‘Fridays For Future Catania’ – perché avvertiamo che qualcuno sta rubando il nostro futuro. I politici e le istituzioni in genere non riconoscono la situazione che viviamo, che è di vera e propria emergenza: se non agiamo subito i danni saranno gravissimi e irreversibili”. “A conclusione della manifestazione – ha aggiunto – abbiamo presentato al Comune una lista di cose concrete da fare che, insieme ad altre azioni simili in tutto il mondo, sono idonee a contrastare il cambiamento climatico. Fra queste l’azzeramento delle emissioni entro il 2030, una maggiore piantumazione di alberi, il potenziamento del trasporto pubblico locale, una revisione della politica del rifiuto in un’ottica di economia circolare e di riutilizzo”.

L'articolo Sciopero Globale per il Clima, a Catania in 15.000 proviene da Cataniaoggi.


Settimana al Cinema

I Trailers audio dei Film al Cinema

Current track
TITLE
ARTIST

Background