Basket serie A2 Girone Ovest : I risultati e la classifica dopo la 6^ Giornata. Tra le siciliane sorride solo Agrigento che vince a Capo d’ Orlando

Scritto da on 4 Novembre 2019

agri

SERIE A2 OLD WILD WEST GIRONE OVEST 6^ giornata
Eurobasket Roma-Edilnol Biella 68-79
Bergamo-Zeus Energy Group Rieti 74-80
2B Control Trapani-GeVi Napoli 75-83
Bertram Tortona-Givova Scafati 81-71 d. 1 t.s.
Orlandina Basket Capo d’Orlando-MRinnovabili Agrigento 59-68
Benacquista Assicurazioni Latina-Reale Mutua Torino 79-77
BCC Treviglio-Novipiù Casale Monferrato posticipata al 04/11/2019 21:00 (a Bergamo) – Diretta su LNP PASS

Classifica:
Novipiù Casale Monferrato* 8, Reale Mutua Torino 8, Edilnol Biella 8, Zeus Energy Group Rieti 8, Benacquista Assicurazioni Latina 8, BCC Treviglio** 6, MRinnovabili Agrigento* 6, Bertram Tortona 6, GeVi Napoli 6, 2B Control Trapani 6, Orlandina Basket Capo d’Orlando 4, Bergamo 4, Givova Scafati 2, Eurobasket Roma 0
*Una partita in meno
**Due partite in meno

Prossimo turno (7^ giornata):
09/11/2019 20:30 Reale Mutua Torino-Bergamo
10/11/2019 17:00 Edilnol Biella-2B Control Trapani
10/11/2019 17:00 GeVi Napoli-BCC Treviglio
10/11/2019 18:00 Novipiù Casale Monferrato-Bertram Tortona
10/11/2019 18:00 MRinnovabili Agrigento-Benacquista Assicurazioni Latina
10/11/2019 18:00 Zeus Energy Group Rieti-Eurobasket Roma
10/11/2019 18:00 Givova Scafati-Orlandina Basket Capo d’Orlando

2B Control Trapani vs GeVi Napoli: 75-83

Parziali: (14-17, 22-22, 17-26, 22-18).

2B Control Trapani: Lamarshall Corbett 28 (7/11, 3/7), Marco Mollura 14 (4/5, 1/2), Kenneth Goins 10 (2/5, 0/1), Gabriele Spizzichini 8 (4/5, 0/1), Curtis chinonso Nwohuocha 8 (3/5, 0/0), Alessandro Amici 7 (1/1, 1/5), Andrea Renzi 0 (0/1, 0/1), Federico Bonacini 0 (0/1, 0/0), Luciano Tartamella 0 (0/0, 0/1), Alessandro Ceparano 0 (0/0, 0/0), Salvatore Basciano 0 (0/0, 0/0), Marko Dosen 0 (0/0, 0/0).

GeVi Napoli: Terrence Roderick 28 (8/13, 1/2), Daniele Sandri 19 (7/8, 1/4), Brandon Sherrod 12 (5/10, 0/0), Stefano Spizzichini 9 (3/7, 0/2), Diego Monaldi 8 (1/2, 1/3), Francesco Guarino 5 (1/1, 1/2), Tommaso Milani 2 (1/1, 0/0), Massimo Chessa 0 (0/0, 0/1), Nemanja Dincic 0 (0/0, 0/0), Amar Klačar 0 (0/0, 0/0), Jakov Milosevic 0 (0/0, 0/0), Andrea Spera 0 (0/0, 0/0).

Arbitri: SCRIMA ALBERTO MARIA di CATANZARO (CZ); CAPURRO MICHELE COSIMO PIO di REGGIO DI CALABRIA (RC); ALMERIGOGNA MORENO di TRIESTE (TS).

1° QUARTO: Coach Parente schiera il quintetto formato da Spizzichini, Corbett, Amici, Goins e Renzi. Sacripanti risponde con Monaldi, Roderick, Sandri, Chessa e Sherrod. I primi 7 punti sono di Sandri ma Corbett interrompe il break con una tripla. Goins realizza da sotto ma Napoli risponde con Roderick, Sherrod e Sandri (5-13). Alla tripla di Amici ed al canestro in contropiede di Spizzichini G., Roderick risponde con un tiro libero. Realizzano Mollura e Spizzichini S. prima del 2/2 ai liberi di Corbett (14-16). Spizzichini S. mette un libero: 14-17 al 10’.

2° QUARTO: Dopo il 2/2 ai liberi di Goins, Spizzichini S. segna 4 punti consecutivi. Monaldi realizza 2 volte da sotto: 16-24 a 7’ dalla fine e sospensione per coach Parente. Spizzichini G. interrompe il break di Napoli prima della tripla di Mollura (21-24). Monaldi segna dalla lunga distanza prima del 2/2 dalla lunetta di Amici (23-27). Roderick colpisce dalla media ma Nwohuocha risponde con una schiacciata. Sherrod risponde al jump di Mollura (27-31). Spizzichini S. completa un 2+1 prima del canestro di Corbett. Roderick mette un libero prima del canestro di Corbett: 31-35 a 1’45’’ dalla fine e time out per coach Sacripanti. Corbett completa un gioco da 3 punti. Roderick e Goins realizzano entrambi 2 liberi prima del canestro di Sherrod: 36-39 al 20’.

3° QUARTO: Gabriele Spizzichini e Corbett portano in vantaggio Trapani ma Sherrod, con 2 liberi, sigla il 40-41. Roderick segna 3 punti prima del canestro in penetrazione di Spizzichini G. (42-44). Sherrod colpisce 2 volte da sotto prima del contropiede di Sandri del 42-50. Nwohuocha mette 2 liberi prima della tripla di Guarino. Nwohuocha schiaccia ma Roderick fa 5 punti di fila: 46-58 a 3’ dalla fine e time out per Parente. Goins segna 4 punti prima del jump dalla media di Roderick. Tap-in vincente di Mollura ma Sandri è preciso ai liberi. Prima della fine c’è tempo per un tiro libero di Mollura e la tripla sulla sirena di Roderick: 53-65 al 30’.

4° QUARTO: Il primo canestro è di Roderick ma risponde Corbett. Guarino colpisce sulla sirena prima della schiacciata in contropiede di Roderick: 55-71 e time-out per Parente. Alla tripla di Corbett, Sandri risponde con 4 punti. Mollura fa 2/2 dalla lunetta. Botta e risposta fra Roderick e Corbett. Amici e Corbett segnano da sotto: 66-77 a 3’36’’ dalla fine e time out per Napoli. Nwohuocha mette il gancio prima della tripla di Corbett (71-77). Roderick interrompe il break con 2 liberi ma Mollura colpisce dal post basso. Due liberi di Roderick ed il canestro di Sandri chiudono di fatto il match. Finisce 75-83.

DICHIARAZIONI

Daniele Parente (coach 2B Control Trapani): «Sapevamo il valore di Napoli ma dobbiamo capire che siamo un tipo di squadra per cui se 3-4 giocatori del quintetto giocano sotto le loro potenzialità diventa difficile vincere contro chiunque. Oggi non siamo stati collegati con la testa, siamo partiti soft e non siamo rimasti concentrati sulle caratteristiche individuali di Napoli. Probabilmente abbiamo pagato le 3 partite in 8 giorni ma mi rimane un po’ di amaro in bocca perché non abbiamo sfruttato il nostro potenziale. Per Renzi è stata una giornata negativa dove non è riuscito a trovare nessuna soluzione. La cosa importante da oggi in poi sarà quella di aumentare la qualità degli allenamenti».

Pino Sacripanti (coach GeVi Napoli): «Per noi era una partita molto difficile da affrontare poiché ci accoppiavamo molto male fisicamente. Abbiamo però fatto una partita difensivamente attenta, eravamo pronti e attenti su entrambi i lati del campo. Nel finale Trapani è stata brava nell’allungare la difesa ma ritengo che la vittoria sia stata meritata, agevolata anche da alcune prove individuali notevoli».

Orlandina Basket – MRinnovabili Agrigento 59-68 (22-16; 32-32; 50-55)

Orlandina Basket: Galipò 3, Johnson 23, Mobio, Querci 11, Ani 1, Triassi n.e., Bellan 15, Klanskis, Neri 3, Donda 3. Coach Marco Sodini.

MRinnovabili Agrigento: Rotondo, Cuffaro n.e., De Nicolao, Fontana 1, Chiarastella 9, Ambrosin 12, James 20, Moretti 2, Pepe 7, Easley 17. Coach: David Cagnardi.

Seconda sconfitta in casa per l’Orlandina Basket che, al termine di una partita equilibrata e combattuta, viene battuta da Agrigento per 59-68. Decisivo il break nel corso dell’ultimo periodo, quando gli ospiti si portano avanti di 7 lunghezze a 3’ dal termine: margine che purtroppo i biancoazzurri non riescono a ricucire nel finale.

Non bastano i 23 punti e 16 rimbalzi con 8/11 dal campo di Brice Johnson, nè i 15 con 7 rimbalzi e 10 falli subiti di Simone Bellan. In doppia cifra anche Lorenzo Querci con 11 punti. Da domani i ragazzi di coach Sodini cominceranno a lavorare in vista del prossimo appuntamento, previsto per domenica 10 novembre in trasferta a Scafati. Passiamo alla cronaca dell’incontro.

Per l’avvio della gara coach Sodini manda in campo Querci, Neri, Bellan, Mobio e Johnson. Coach Cagnardi risponde con De Nicolao, Pepe, James, Chiarastella e Easley.

I primi due punti della gara sono di Easley, cui risponde subito Johnson. Agrigento prova ad imprimere il suo ritmo al match con Chiarastella, James e l’inchiodata di Easley in contropiede (3-7). Querci e Neri tengono incollati i paladini, ma con quattro punti di fila di James la Fortitudo prova di nuovo a scappare, portandosi sul +5 (8-13). Coach Sodini ferma subito il gioco per parlare con i suoi e provare a interrompere l’inerzia e al rientro dal time-out è veemente la reazione dei paladini: con Querci, Bellan e il gioco da tre punti di Johnson l’Orlandina passa in vantaggio dopo 8’ (18-16). Con il contropiede di Johnson e due punti di Galipò Capo d’Orlando chiude il primo parziale sul 22-16 con un break di 11-1.

I paladini continuano a martellare in avvio di secondo quarto con il tap-in chiuso dalla schiacciata di Donda e due punti di Querci che portano Capo d’Orlando sul +9 (26-17). Agrigento non ci sta, e complice un po’ di confusione in campo, con polveri bagnate da ambo i lati, con Chiarastella, Pepe e la tripla di Ambrosin gli ospiti tornano in vantaggio sul 27-28. Quattro punti di fila di Bellan provano a tenere ancora a distanza l’Orlandina, ma Moretti manda le squadre negli spogliatoi in perfetta parità a quota 32.

Il 5-0 biancoazzurro di avvio terzo quarto firmato da Bellan e Johnson porta Capo d’Orlando sul 37-32. Gli agrigentini non si arrendono e con Easley, Chiarastella, James e il 2/2 dalla lunetta di Ambrosin (che subisce il fallo antisportivo di Querci), tornano avanti sul 39-40. Johnson inchioda a due mani, ma Easley e James si caricano sulle spalle gli ospiti e con due triple di fila la MRinnovabili va sul +6 (46-52). Querci e Johnson tengono Capo d’Orlando sul -2 (50-52), ma la tripla di Pepe chiude il parziale sul 50-55.

Easley a segno in avvio di ultimo parziale porta Agrigento sul +7, 50-57, ma con quattro punti di fila di Bellan l’Orlandina è ancora sul -3 (54-57). James trova il fondo della retina, ma i padroni di casa sono ancora incollati con Bellan e Galipò. Due triple di fila di Ambrosin e Chiarastella tagliano però le gambe agli uomini di coach Sodini, portando Agrigento sul +8 (57-65). Johnson fa 2/2 in lunetta, ma è troppo tardi, perché a mettere il sigillo finale alla gara è Easley, subendo fallo sulla sontuosa inchiodata a due mani e chiudendo il gioco da tre punti che chiude la gara sul 59-68.

Le parole di coach Sodini al termine della gara: «In un momento in cui dovrei essere equilibrato sono arrabbiato e per nulla soddisfatto. Io rispondo in prima persona davanti alla società del rendimento della mia squadra, ma prima di questo c’è bisogno che i miei ragazzi si rendano conto di dove sono e cosa fanno. Oggi c’era poca gente al palazzetto, e non poteva essere diversamente dopo la sconfitta di 30 punti a Napoli. Ma noi oggi dovevamo far capire che ci sono percorsi virtuosi che devono essere perseguiti. Non mi è piaciuto non solo l’atteggiamento, ma la grande quantità di errori puerili che abbiamo fatto, che danno ragione a chi dice che i giovani non possono giocare a questo livello.

Siamo stati insufficienti sotto ogni punto di vista e questi ragazzi devono farmi vedere non solo che non mollano mai, ma anche che sono adulti, Mobio è un adulto che ha fatto 0 in 35 minuti e non ha fatto nulla per cambiare il corso della partita. Non ho mai avuto, in carriera, difficoltà così grandi dal punto di vista degli infortuni a inizio stagione, ma quando si va in campo questo passa in secondo piano e se ci sono cinque giocatori in campo quei cinque possono competere e vincere. Io non credo che serva l’esperienza per essere solidi. Noi vogliamo vincere questo campionato, ma è giusto che io dia il segnale che sono totalmente insoddisfatto della prestazione di oggi.»

Ufficio Stampa Orlandina Basket


Canzoni di Natale

canzoni e musiche natalizie

Current track
TITLE
ARTIST

Background
ISCRIVITI GRATIS AL NOSTRO CANALE YOUTUBE
video: oroscopo, almanacco, meteo italia, meteo sicilia, notiziario, politica, eventi, sport, notizie

ISCRIVITI GRATIS AL NOSTRO CANALE YOUTUBE
close-link