Comunali 2020, no Pd all’appello Sinistra e costola M5s: “Attenti alle vecchie volpi”

Scritto da on 8 Gennaio 2020

Porta chiusa a un’alleanza con Sinistra e una costola dei Cinque Stelle. Almeno per ora e su queste basi. Dopo un lungo silenzio il Partito Democratico di Montenero fa sentire la propria voce per rispondere all’appello lanciato poco dopo Natale dai movimenti civici Montenero Bene Comune e Costruiamo il Futuro. E lo fa dicendo no, grazie. Non mancano infatti attriti e critiche, specie nei confronti dell’ex segretario Pd e attualmente consigliere di minoranza Nicola Palombo. Ostacoli che difficilmente sembrano superabili in vista delle comunali della prossima primavera, alle quali il Pd parteciperà ma “senza simbolo”.

A cinque mesi, o forse sei, dalla scadenza elettorale, iniziano a delinearsi le posizioni politiche a Montenero di Bisaccia, dove Nicola Travaglini sta andando a chiudere la sua decennale esperienza da sindaco. Attualmente sono diversi i possibili schieramenti che andranno a figurare sulla lista elettorale. Si parla infatti di una possibile formazione di amministratori uscenti con alcuni volti nuovi, di un’alleanza fra alcuni ex amministratori anche regionali e provinciali del passato, e almeno una lista che aspira al rinnovamento pressoché completo. Di quest’ultimo obiettivo si è fatta portavoce una neonata alleanza fra due movimenti civico-politici, vale a dire Montenero Bene Comune, composto in gran parte da ex Cinque Stelle e in particolare Gianluca Monturano, e Costruiamo il Futuro, dove si colloca Nicola Palombo, già candidato sindaco col Pd nel 2015 e poi aspirante deputato con Leu nel 2018.

Da questa alleanza, lo scorso 28 dicembre era arrivato un appello al Pd a schierarsi con loro per costruire una lista progressista di rinnovamento. Ma la risposta del Pd, con tempi piuttosto novecenteschi, pare negativa.

“Non possiamo che essere lieti nel vedere la nascita di comitati civici nel nostro Comune in quanto rappresentano sempre una mobilitazione politica, e ancor di più se poi pubblicamente rendono noto il loro progetto” scrive il Pd in una nota facendo riferimento a Montenero Bene Comune e Costruiamo il Futuro.

“Durante la presentazione ci è stato chiesto, perlopiù dal consigliere Palombo, di dare un segno che ci siamo, di mostrarci coraggiosi, di iniziare un cammino insieme nel percorso democratico in quella data e sede avviato. Beh sarà lieto di sapere che il circolo Pd di Montenero, da lui rinnegato ed abbandonato tempo fa, c’è e sono mesi che, al suo interno tra gli iscritti, sta già discutendo di temi e progettualità, inoltre in quanto a coraggio ne ha da vendere essendo ancora in piedi a lavorare nella comunità dopo che nel 2015 la lista a marchio Pd si è mostrata alla sua cittadinanza con una proposta in netta opposizione a quella dell’uscente amministrazione fermo poi rivaleggiare con il segretario regionale Pd, allora Governatore, che appoggiava pubblicamente l’amministrazione uscente Travaglini; roba da capogiro, evoluzioni funamboliche e vertigini politiche”.

Si capisce quindi che i rapporti fra dem e Palombo sono ancora freddi, al punto tale da costituire un freno a qualsiasi ipotesi di alleanza. Senza contare la ricomparsa di un altro ex della politica locale, non proprio ben visto dalla dirigenza dem.

“Questo circolo ha partecipato, e partecipa, ad un tavolo organizzato da cittadini monteneresi che presto, è quello che speriamo, formeranno anch’essi un comitato civico. In piena sincerità ed onestà possiamo affermare che i valori espressi dal duo Montenero Bene Comune-Costruiamo il Futuro non divergono poi tanto da quelli che sono venuti fuori dal gruppo di cittadini suddetto di Montenero: rinnovamento, crescita e rilancio del nostro Comune. Sarebbe stato più indicato, secondo noi, affermare che da questo percorso democratico non sono accettati solo coloro i quali non ne condividono i princìpi e coloro i quali da dieci anni sono imbarcati sulla nave Travaglini.

Ancora una volta, invece, ci troviamo in condivisione di pensiero con il consigliere di minoranza Palombo quando mette in guardia i cittadini affermando di stare attenti alle vecchie volpi, salvo poi guardare in prima fila e sentire intervenire l’ex consigliere regionale Mauro Natalini che dà il proprio endorsement politico al varo in questione”.

Su Natalini le considerazioni sono estremamente negative da parte del circolo del Partito Democratico. “In confidenza poco abbiamo sentito la mancanza negli ultimi anni dell’ex consigliere regionale ma siamo contenti che voglia tornare ad occuparsi di politica locale, chiediamo solo rifletta meglio e prenda una chiara decisione, prima di tornare alla ribalta, sull’amministrazione Travaglini nei dieci anni trascorsi perché non sa o non dice, parole sue, “se ha fatto bene o ha fatto male”.  Inoltre sentir dire ad un ex amministratore che “vale più l’entusiasmo che l’esperienza” è qualcosa di raggelante soprattutto se si vuole costruire una lista vincente che dovrà andare ad amministrare un Comune che si spera non sia in dissesto finanziario, perché qualcuno anche questo teme ma nulla di confermato per fortuna, al momento. In ultimo, apoteosi, sentirlo considerare la politica come una giostra in cui ognuno deve farci un giro é da cuori forti. Se questi sono i preziosi contributi, come sostenuto in quella sede, per la rinascita di Montenero noi poco ci vogliamo avere a che fare”.

Civici Montenero

La posizione espressa dal circolo presieduto da Francesco Borgia è tuttavia aperta a possibili alleanze e collaborazioni. Il Pd infatti non intende andare da solo, consapevole che sarebbe una scelta suicida.

“Fin da subito ci stiamo spendendo, con serietà, per trovare un’intesa tra tutte le forze politiche e cittadini che vogliono mettere a servizio le loro competenze per la nostra comunità bocciando fermamente, anche in questo siamo d’accordo con il consigliere Palombo, la ricetta che fino ad oggi è stata somministrata. Per fare ciò ci vuole molta umiltà in verità e non so fino a che punto ne sia provvisto Palombo”.

E ancora Borgia e il suo direttivo assicurano che cercheranno “fino alla fine di trovare e far ritrovare una unità che da troppi anni manca a Montenero, ed anche qui non sappiamo fino a che punto possa aiutarci il nostro ex segretario in quanto addirittura si è inserito in una diatriba tutta interna e soprattutto personale, poco c’è di politico in questa, al meetup movimento 5 stelle locale tentando, e riuscendo a quanto pare, per ora, di separare i commilitoni contendenti. Divide et Impera dice la locuzione latina ma poco si sposa con la nostra idea di comunità”.

Se per Palombo ci sono solo parole al veleno, miele invece è riservato alla sua collega di minoranza, Margherita Rosati, il cui intervento viene sottolineato con favore.

“Chiediamo però al consigliere Rosati di evitare di passare un testimone a cuor leggero e soprattutto alla cieca in quanto di volpi, squali e camaleonti ce ne sono a iosa nella politica; il “metamorfismo politico” potrebbe essere dietro l’angolo”.

Da parte dem quello che suona come un contro appello. “Siamo qui e siamo sempre disponibili al confronto, spunti di dialogo costruttivo a nostro dire ci sono per trovare soluzioni ad un abbandono totale del nostro territorio in questi anni a partire dalla Costa Verde in cui mancano i più essenziali servizi a sostegno delle attività, per poi passare a Montebello in cui si avverte ancora quella considerazione di subordinazione rispetto al centro cittadino fino ad arrivare alle campagne ed alle attività come negozi, punti vendita ed uffici che chiedono un impulso serio per la ripresa economica locale ma bisogna scendere da piedistalli e scranni per poter portare avanti un discorso responsabile in vista delle prossime amministrative che, come detto, riorganizzeranno e cambieranno gli assetti della politica locale comunale.

Dichiariamo infine che questo circolo non presenterà una lista elettorale con il simbolo Pd ma in modo più naturale che sia per un Comune come il nostro lavorerà alacremente alla formulazione di una lista seria in cui rinnovamento, competenze, esperienza amministrativa ed anche entusiasmo, perché no, cooperino per una ricollocazione futura di Montenero in un posto più autorevole in ambito territoriale, di più importanza e prestigio”.


Canzoni di Natale

canzoni e musiche natalizie

Current track
TITLE
ARTIST

Background
ISCRIVITI GRATIS AL NOSTRO CANALE YOUTUBE
video: oroscopo, almanacco, meteo italia, meteo sicilia, notiziario, politica, eventi, sport, notizie

ISCRIVITI GRATIS AL NOSTRO CANALE YOUTUBE
close-link