Polizia ferroviaria, 9 associazioni si ribellano e scrivono al ministro: “No alla chiusura”

Scritto da on 18 Febbraio 2020

Non ci stanno alla cancellazione di un servizio fondamentale per i viaggiatori molisani, quello che assicura la sicurezza all’interno della stazione ferroviaria di Campobasso. Nove associazioni di consumatori – unite all’interno del Forum del Trasporto Pubblico Locale del Molise – fanno fronte comune per chiedere al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese di stoppare il piano che prevede la soppressione del presidio nel capoluogo.

E’ una “decisione profondamente allarmante”, si legge nella letta inviata al capo del Viminale.

“Il Molise – argomentano dal Forum del trasporto pubblico locale – pur confinando con territori ad alto e diffuso insediamento di criminalità organizzata e non, riesce a preservarsi da tali fenomeni sociali grazie all’attenta ed efficace presenza ed alla azione delle forze dell’ordine, ma non ci sfugge che la rete ferroviaria potenzialmente è uno dei principali canali d’ ingresso e penetrazione di esponenti della criminalità organizzata, camorra e nuova corona unita ad esempio”.

Dunque, “senza i presidi come il reparto di Polizia Ferroviaria, saremmo invasi e stravolti”.

Da qui l’appello al ministro affinchè possa rivedere e annullare il provvedimento che prevede la chiusura non solo di Campobasso, ma di altri nove punti di Polizia ferroviaria in tutta Italia.

Il Forum ricorda pure che ” è l’unico presidio non solo della stazione di Campobasso ma, con il pattugliamento sui treni, attraverso viaggi di servizio sui treni, sorveglia tutta la rete ferrata molisana, Campobasso-Casacalenda-Isernia-Venafro” dal momento che è stato già chiuso il posto di polizia ferroviaria a Isernia.

Insomma, “stiamo difendendo il diritto dei molisani di frequentare le proprie stazioni ed i propri treni in tranquillità e serenità sapendo che c’è chi veglia su di loro.
Questo servizio non è sostituibile con altro e la sua necessità è certificata dai freddi dati statistici, 11.000 arresti operati nel corsoi del 2019 mentre tutto ciò che frena o limita la mobilità produce danni economici e recessione, di cui la nostra regione non ha certo bisogno.

Per le sue note qualità professionali ed umane – si legge ancora nella lettera inviata al ministro Lamorgese e firmata da Filippo Poleggi – non abbiamo dubbi sulla considerazione che vorrà riservar a questo nostro problema e nutriamo forte convinzione che saprà trovare le giusta soluzione”.


Canzoni di Natale

canzoni e musiche natalizie

Current track
TITLE
ARTIST

Background
ISCRIVITI GRATIS AL NOSTRO CANALE YOUTUBE
video: oroscopo, almanacco, meteo italia, meteo sicilia, notiziario, politica, eventi, sport, notizie

ISCRIVITI GRATIS AL NOSTRO CANALE YOUTUBE
close-link