SERRADIFALCO. IL PD CONTRO LO SMALTIMENTO DELL’AMIANTO PREVISTO IN UN PIANO REGIONALE. IL SEGRETARIO TERRITO: “NON SI PUÒ AGGIUNGERE INQUINAMENTO ALL’IMPOVERIMENTO DEL TERRITORIO”

Scritto da on 18 Ottobre 2020

SERRADIFALCO. IL PD CONTRO LO SMALTIMENTO DELL’AMIANTO PREVISTO IN UN PIANO REGIONALE. IL SEGRETARIO TERRITO: “NON SI PUÒ AGGIUNGERE INQUINAMENTO ALL’IMPOVERIMENTO DEL TERRITORIO”

 

 

Serradifalco. Il Pd di Serradifalco prende posizione contro il “piano amianto” della regione. Di seguito la nota dei democratici diramata dal segretario Daniele Territo:

“Non è passato molto tempo da quando il PD di Serradifalco, assieme ai Giovani democratici della provincia, denunciava la presenza di amianto nei pressi della miniera Bosco, che abusivamente veniva aggiunto a quello già esistente nel sito minerario dismesso che invece assume oggi, dopo il recente “piano amianto” varato dal governo regionale, un pericolo ancora maggiore”.

“Da tempo, infatti, fin dal piano redatto dalla regione e dalla protezione civile nel 2016, chiamato “piano di protezione dell’ambiente, di decontaminazione, di smaltimento e bonifica dai pericoli derivanti dall’amianto” venivano individuate le miniere dismesse quali siti ideai per accogliere l’amianto”.

“Aggiungere inquinamento all’impoverimento lasciato dalla chiusura delle miniere è certamente irrispettoso nei confronti di territori già fin troppo penalizzati e a discapito del futuro delle nuove generazioni che scontano ancora oggi i gravi errori commessi nel passato”.

“Di questo parlava il PD quando denunciava la presenza di amianto nei siti minerari e non solo nei giorni scorsi. A questo si aggiunge l’ intervento del vice segretario regionale del PD e sindaco di Montedoro Renzo Bufalino che il PD di Serradifalco fa proprio condividendolo in toto”.

“Queste zone hanno già pagato abbastanza in termini di impoverimento, di inquinamento e di abbandono. Basti pensare allo stato delle strade che rende difficoltoso il collegamento tra i vari comuni del Vallone o quello della miniera Milena ancora tutta da sfruttare. Altro che sito per smaltimento amianto, quella miniera chiusa per una scelta politica cieca e ubbidiente agli interessi di altri, potrebbe ancora rappresentare una fonte di lavoro e di progresso per il territorio con il grande giacimento che si trova in pancia e che aspetta solo di essere portato fuori”.

“Per queste ragioni il PD di Serradifalco e del Vallone, ha già allertato gli Onorevoli Barbagallo ed Arancio, che interrogheranno l’assessore Cordaro sui reali orientamenti nei confronti di queste zone interne, che non possono diventare siti di smaltimento amianto o di altri veleni, mentre invece hanno bisogno di interventi che portino sviluppo e reale progresso. Il PD per altro, si impegna a promuovere a breve una iniziativa che coinvolga tutto i Vallone, per affrontare sia la salvaguardia di questa parte del territorio isolano, sia lo sviluppo dello stesso, chiedendo mobilitazione e coinvolgimento anche a tutte le forze politiche, sociali e culturali che vogliano condividere questo progetto di rilancio della salute e dell’economia”.


– RADIO RCS SICILIA –

Mai sentita una radio cosi'..

Current track
TITLE
ARTIST

Background