Città di Sant’Agata, un gol per la solidarietà : Intervista al DG Gianluca Amata.

Scritto da on 29 Dicembre 2020

un goal

Dopo un anno in Eccellenza fantastico, e guadagnandosi il salto di categoria, il Città di Sant’Agata è una delle matricole più promettenti del Girone I di Serie D, campionato calcistico 2020/2021.

Il Città di Sant’Agata si è dovuto da subito rimboccare le maniche, affrontando big del girone, come l’Acireale e il Biancavilla, accumulando fino ad oggi 9 punti complessivi, tra cui l’importante pareggio contro una grande avversaria, ovvero Fc Messina.

E a proposito di quest’ultima, queste due società hanno deciso di scendere di nuovo in campo, per dare il cosiddetto “Gol per la solidarietà”.

Ai nostri microfoni, il Direttore Generale del Città di Sant’Agata, Gianluca Amata.

Buon pomeriggio Direttore. La ringrazio per la disponibilità. Prima di parlare dell’importante iniziativa, vorrei parlare con lei di questa avventura in Serie D. Voi siete una matricola. Ne sentite il peso?

Grazie a voi per l’attenzione. Il Citta di Sant’Agata è una matricola. Ma non ci sentiamo tale, in quanto siamo decisi ad andare dritti per la nostra strada. È vero, si sente la differenza tra Serie D ed Eccellenza, ma siamo consapevoli della forza della squadra e quello che vogliamo raggiungere, e ci ritaglieremo il nostro posto cercando di scrivere una bella pagina di storia calcistica per il Sant’Agata.

Giocatori che vanno e che vengono. Chi è in arrivo?

Dall’inizio della nostra avventura, noi siamo stati sempre ambiziosi. È normale che nel corso dei mesi e partita dopo partita ci si rende conto di cosa può servire alla squadra. Per questo, nel corso delle settimane abbiamo ringraziato e salutato alcuni giocatori, e dato il benvenuto ad altri come il centrocampista Fabio Meduri, l’attaccante Domenico Mistretta e Fabio Alagna, il difensore Davide Monteleone.

E posso affermare con estrema sincerità che siamo soddisfatti degli acquisti fatti ad oggi, colmando le assenze e le carenze in campo, evidenti e necessarie.

Qual è l’obiettivo del Città di Sant’Agata?

Come dicevo prima, noi siamo molto ambiziosi. Fino ad oggi abbiamo fatto ben centodieci allenamenti, praticamente non ci siamo mai fermati. Con i nuovi acquisti, il livello della squadra si è innalzato.

Il nostro obiettivo principale attualmente è la salvezza il prima possibile. Poi si vedrà..

Parliamo adesso di questa iniziativa “Un gol per la solidarietà”. Di cosa si tratta?

Mai come adesso sentiamo il bisogno di organizzare un evento benefico. Noi siamo bravi a giocare a calcio. Come unire le due cose? Giocando una partita. Quindi il Città di Sant’Agata scenderà in campo è affronterà una grande big del nostro girone, Fc Messina, la quale ringraziamo per aver accolto il nostro invito. Tutto questo è stato possibile grazie alla collaborazione della Pro Loco di Sant’Agata e il Comune. Sfruttando i social abbiamo creato una raccolta fondi con l’acquisto dell’evento a pagamento, devolvendo poi l’intero incasso per comprare beni di prima necessità per le famiglie bisognose.

 

Un plauso alla società Biancoazzurra, che sta dimostrando di essere tutt’altro che una matricola.

Lucia Nativo


– RADIO RCS SICILIA –

Mai sentita una radio cosi'..

Current track
TITLE
ARTIST

Background