Basket serie A2: Vittorie per Orlandina e Trapani

Scritto da on 28 Marzo 2021

basket
L’Orlandina Basket torna a festeggiare, conquistando una convincente vittoria, battendo Orzinuovi al PalaFantozzi per 90-65. I paladini prendono il largo già dal primo quarto, mentre dagli ospiti arrivano solo timidi tentativi di rimonta, che non riescono mai a mettere in discussione la gara.

Oltre ai 46 punti in due per Floyd e Johnson (rispettivamente 26 e 20), 11 punti per Gay e 10 per Taflaj, mentre chiude in doppia doppia Moretti, con 10 punti e 10 rimbalzi.

Vittoria che consente ai paladini di agganciare proprio Orzinuovi, a quota 20 punti, in attesa che si giochino le restanti gare della giornata.

I biancoazzurri torneranno in campo il 7 aprile alle 13:30, per l’ultimo impegno della prima fase del torneo, ospitando Bergamo al PalaFantozzi.

La cronaca della gara

Partono bene i biancoazzurri, che impongono il loro ritmo già dalle prime battute, portando subito il vantaggio sul +11 con la tripla di Gay (15-4). Zilli e Miles provano a togliere le castagne dal fuoco, ma Moretti e Floyd tengono a distanza i paladini. È il gioco da quattro punti di Spanghero a dare ossigeno ad Orzinuovi, ma Capo d’Orlando non accenna ad abbassare l’intensità e con Johnson, Moretti ed il contropiede chiuso da Conti va sul +13 (26-13). Mastellari realizza da tre, ma Johnson e Floyd chiudono il primo quarto sul 32-16.

Mentre Orzinuovi fatica a trovare la via del canestro, una sontuosa inchiodata ad una mano di Johnson dà il là ad uno strepitoso break di 15-0 in avvio di secondo quarto: con Floyd e Diouf i padroni di casa allargano la forbice fino al +31 (47-16). È Negri, dalla lunetta, ad interrompere il lungo digiuno ospite, durato quasi 8 minuti ed Orzinuovi prova a rialzare la testa con Galmarini e Zilli. Non dura molto, perché Moretti, Johnson e la tripla di Taflaj mandano le squadre negli spogliatoi sull’inequivocabile punteggio di 56-22.
In un terzo quarto equilibrato, iniziano a funzionare le soluzioni offensive proposte da Orzinuovi, che con Zilli, Hollis e Spanghero prova a ridurre il gap. Capo d’Orlando non molla, e le triple di Gay e Johnson tengono i paladini sul +33 (64-31). Nel finale Salgono in cattedra Miles, Hollis e Spanghero, portando Orzinuovi sul -25 (73-48) che chiude il terzo quarto.
Arriva in avvio di ultimo quarto la reazione paladina, con il parziale di 9-0 firmato Diouf e Taflaj e Floyd dall’arco (82-48). Con Zilli, Galmarini, Rupil e Miles ricuce, con un break di 13-0 (82-61). Miles, Johnson e la tripla di Floyd correggono il tabellone quando ormai è garbage-time e per coach Sodini è il momento delle sostituzioni, esce il quintetto ed entrano Ravì, Triassi, Lo Iacono, Conti, e Diouf. Due punti di Conti e due di Tilliander chiudono il match sul 90-65.
Le parole di coach Sodini al termine della gara: «I nostri ragazzi sono stati davvero bravi quest’oggi, ma c’è una considerazione che voglio fare per quanto riguarda il campionato. Orzinuovi negli ultimi 18 giorni ha giocato ben 6 partite. Quando ci siamo incontrati all’andata, eravamo seconda contro terza ed erano le due squadre che giocavano il miglior basket della Serie A2.

Adesso le condizioni con cui i nostri ragazzi si trovano a confrontarsi ogni giorno, non sono quelle di un campionato che possa essere valutato in maniera obiettiva. Può succedere, oggi è successo a loro, contro Torino a noi, che i ragazzi non abbiano le energie per affrontare alcune partite.
Le strutture, i telai delle formazioni di Serie A2 non possono sostenere una stagione gestita in questa maniera. E questo deve fare riflettere molto. Esiste una equità competitiva, ma esiste anche un’equità etica: il fatto di avere rispetto per questi ragazzi.

Dunque a partire da questo, oltre a fare i complimenti ai ragazzi, la questione deve essere: ci stiamo davvero interrogando su quello che è necessario per salvaguardare il movimento in un momento così difficile?»

Orlandina Basket – Agribertocchi Orzinuovi 90-65 (32-16; 56-22; 73-48)

Orlandina Basket: Diouf 9, Ravì, Taflaj 10, Conti 4, Gay 11, Floyd 26, Laganà n.e., Johnson 20, Del Debbio, Triassi, Lo Iacono, Moretti 10. Coach Marco Sodini.

Agribertocchi Orzinuovi: Rupil 3, Miles 19, Mastellari 3, Guerra, Galmarini 2, Negri 2, Tilliander 2, Zilli 12, Spanghero 10, Fokou, Hollis 12. Coach: Fabio Corbani.


Raffaele Valentino
Responsabile Comunicazione | Orlandina Basket

Withu Bergamo vs 2B Control Trapani 75-81

 

Parziali: (19-18; 37-42; 59-58; 75-81).

 

Withu Bergamo: Pullazi 19 (6/12, 1/3), Zugno 18 (5/7, 2/5), Vecerina 16 (4/7, 1/1), Easley 10 (5/8), Da Campo 9 (2/6, 1/5), Masciadri 3 (0/2, 1/2), Seck (0/1), Bedini (0/1, 0/1), Aiello ne, Piccinni ne, Parravicini ne, Jones ne.

Allenatore: Marco Calvani.

 

2B Control Trapani: Corbett 28 (8/13, 2/7), Renzi 18 (7/13, 1/2), Palermo 14 (2/3, 3/5), Miller 10 (4/8, 0/1), Nwohuocha 6 (3/5), Mollura 3 (0/1 da tre), Spizzichini 2 (1/1, 0/3), Erkmaa (0/1 da tre), Pianegonda (0/1), Milojevic ne.

Allenatore: Daniele Parente

 

Arbitri: Caforio, Gagno, Perocco.

 

Note: Gara a porte chiuse. Espulso al 29’ Tony Easley, il giocatore è stato sanzionato prima con un fallo antisportivo e poi con un tecnico.

 

 BERGAMO. Torna al successo la 2B Control Trapani sul campo di Bergamo con il risultato finale di 75 a 81. Gara in equilibrio per larghi tratti del match ma con i granata quasi sempre avanti nel punteggio. Una partita assai fisica e risolta a cinque minuti dal termine da LaMarshall Corbett con un gioco da quattro punti che ha di fatto portato i trapanesi verso la vittoria. Corbett è risultato poi il miglior realizzatore dell’incontro con 28 punti personali, a cui ha aggiunto anche 7 assist. Per i granata poi, doppia cifra per Renzi, Palermo e Miller, autori di 18, 14 e 10 punti.

 

1° QUARTO: Coach Parente schiera il quintetto formato da Palermo, Corbett, Spizzichini, Miller e Renzi. Calvani risponde con Zugno, Da Campo, Vecerina, Pullazi, Easley. La gara inizia con una schiacciata di Renzi, mentre Pullazi e Corbett appoggiano al vetro i due punti. Pullazi dalla lunetta pareggia l’incontro (3’ 4-4), Trapani risponde con Renzi che mette a segno un gioco da tre punti, mentre Palermo concretizza un contropiede. Al canestro di Zugno segue la tripla di Palermo, ma Easley da sotto si fa valere al rimbalzo offensivo (5’ 8-12). Dopo la bomba di Zugno, Renzi dalla media è preciso con coach Calvani che chiama il primo time-out (6’ 11-14). Corbett fa due su due dalla lunetta, mentre Nwohuocha e Easley realizzano dall’area. Vecerina prima schiaccia e poi appoggia il -1, Easley realizza il canestro del sorpasso ed il quarto termina con il punteggio di 19 a 18.

 

2° QUARTO: La gara riprende con il botta e risposta tra Vecerina e Corbett. Ancora Vecerina va a segno da tre punti, mentre Spizzichini appoggia al vetro. Nuovamente dalla lunga distanza Bergamo è precisa con Masciadri, ma Corbett accorcia sul -3 (13’ 27-24). Palermo e Miller riportano Trapani in vantaggio, con Bergamo costretta al time-out (16’ 27-28). Miller inchioda la schiacciata in contropiede, mentre il gioco da tre punti di Pullazi pareggia la sfida. Renzi realizza da sotto due volte di fila, Zugno è preciso al tiro libero, ma ancora Renzi scaglia la bomba del +5 (18’ 32-37). Ancora dalla lunga distanza Trapani va a segno con Palermo. Pullazi in penetrazione accorcia e porta Parente al minuto di sospensione (19’ 34-40). Corbett in contropiede appoggia i due punti, Pullazi prima fa uno su due dalla lunetta e poi con il gancio chiude il quarto sul punteggio di 37 a 42.

 

3° QUARTO: La gara riprende dopo la pausa lunga con i canestri flash di Zugno e Renzi. Pullazi e Da Campo portano Bergamo sul -1 (22’ 43-44). Spizzichini viene sanzionato con un fallo tecnico e Vecerina fa due su tre dalla lunetta. Trapani ritrova subito il vantaggio grazie alla tripla di Palermo, ma ancora Vecerina impatta il punteggio. Corbett scaglia prima una nuova bomba e poi un canestro in transizione, portando così Calvani al minuto di sospensione (25’ 47-52). Zugno, Nwohuocha ed Easley realizzano da sotto, mentre Da Campo fa uno su due dalla lunetta. Miller inchioda una nuova schiacciata e Mollura realizza un libero. Da Campo mette a segno un gioco da tre punti, mentre Easley pareggia nuovamente la sfida (29’ 57-57). Easley poi viene espulso per via di un fallo tecnico sanzionato che unito al fallo antisportivo di un paio di minuti precedenti, costringe coach Calvani a dover fare a meno del giocatore americano. Corbett e Vecerina realizzano i liberi ed il quarto termina 59-58.

 

4° QUARTO: La gara riprende con una schiacciata di Renzi, mentre Corbett totalizza un gioco da tre punti. Zugno in penetrazione accorcia sul -2, Corbett dalla lunetta è preciso, così come Nwohuocha con il suo gancio. Corbett mette a segno un formidabile gioco da quattro punti (tiro da tre + fallo), che di fatto fa allungare con decisione i granata (35’ 61-70). Bergamo non demorde, però, con Vecerina che fa uno su due ai liberi, mentre Zugno realizza una tripla. Mollura dalla lunetta fa due su due e poi Corbett in penetrazione appoggia il +9 (37’ 65-74). La tripla ed il canestro da sotto di Da Campo tengono vive le ultime speranze di Bergamo, con Parente costretto al time-out (38’ 70-74). Miller va a segno da sotto, mentre Pullazi realizza una bomba. Il canestro di Miller a 18’’ porta Trapani sul +5, Bergamo pasticcia in attacco e Palermo realizza il libero che consegna la vittoria ai granata. La Pallacanestro Trapani espugna Bergamo con il risultato finale di 75 a 81.

 

Dario Gentile – Responsabile Comunicazione Pallacanestro Trapani


– RADIO RCS SICILIA –

Mai sentita una radio cosi'..

Current track
TITLE
ARTIST

Background