L’incontro di ieri del Lions Club di Caltanissetta su arte architettonica e sepolcrale affascina il pubblico numeroso e attento

Scritto da on 13 Ottobre 2021

Caltanissetta – La cultura profonda e appassionante ha scandito l’appuntamento di ieri  sulla Caltanissetta del passato e che si è svolto presso l’ex Gil. Merito dell’intuizione del Presidente del Lions Club di Caltanissetta, dottore Calogero Pernaci che, insieme ai relatori e architetti Daniela Vullo e Fabrizio Lo Porto, al moderatore, notaio Giuseppe Pilato, hanno dato forma e contenuto a un viaggio virtuale nel mondo dell’arte,  in una dimensione che ha travalicato la canonica distinzione  tra mondo dei vivi e dei morti. Un appassionante richiamo alle famiglie facoltose di una Caltanissetta a cavallo tra ottocento e novecento, è resa opulenta dalla profonda terra, dall’attività estrattiva e mineraria che ha assicurato un’agiatezza tuttora testimoniata dai palazzi familiari e dalle cappelle gentilizie eretti dai protagonisti di questa epoca florida. “Caltanissetta la città dei vivi e dei morti” è stata più di una conferenza; un colloquio con la storia, l’arte e la sociologia rivolto a tutti, addetti ai lavori e non che hanno costituito l’attento e numerosissimo pubblico, affascinato da tematiche, stile e approccio di quella cultura condivisa e inclusiva di cui i “Lions” sono convinti assertori.


– RADIO RCS SICILIA –

Mai sentita una radio cosi'..

Current track
TITLE
ARTIST

Background