L’Italia a quota 35 medaglie insegue il record di Roma 1960: mai nella storia così tanti bronzi

Scritto da on 6 Agosto 2021

Mancano tre giorni al termine delle Olimpiadi di Tokyo 2020 e l’Italia ha già in cassaforte ben 35 medaglie, 7 d’oro, 10 d’argento e 18 di bronzo. C’è già un primo record: mai nella storia lo sport italiano aveva conquistato così tanti bronzi. Era da Atlanta 1996, l’edizione del Centenario, che lo sport azzurro non conquistava così tante medaglie.

A Sydney 2000 i podi erano stati 34. Il record di medaglie è di 36 e risale alle edizioni di Los Angeles 1932 e Roma 1960 dove gli ori erano stati rispettivamente 12 e 13. Nelle ultime tre edizioni le medaglie conquistate non avevano superato quota 30, 27 a Pechino 2008, 28 sia a Londra 2012 che Rio de Janeiro 2016.

Ad oggi l’Italia nel medagliere è al nono posto, al settimo per il numero di medaglie vinte, al quinto a livello europeo.Con 7 ori l’Italia Team si trova assieme Francia, Olanda e Nuova Zelanda. Il medagliere di Tokyo 2020 per il momento è composto da 81 Nazioni su un totale di 205.

L’attesa per la lotta, la marcia e la staffetta

Quella di venerdì 6 agosto è stata una mattinata senza medaglie per l’Italia ai Giochi Olimpici di Tokyo, in attesa di un pomeriggio pieno di speranze. Dopo il trionfo di Massimo Stano nella 20 km di marcia, gli azzurri della 50 km non sono riusciti ad avvicinarsi alla zona medaglie.

Al Sapporo Odori Park il migliore è stato Andrea Agrusti, che ha chiuso 23esimo in 4h01’10”. La gara è stata vinta dal polacco Dawid Tomala in 3h50’08”. Medaglia d’argento per il tedesco Jonathan Hilbert in 3h50’44”, bronzo per il canadese Evan Dunfee in 3h50’59”. Non hanno tagliato il traguardo gli altri due azzurri al via, Marco De Luca e Teodorico Caporaso.

Fuori dalla zona medaglie anche Mattia Busato nel kata, specialità del karate che ieri ha regalato all’Italia la prima, storica medaglia con Viviana Bottaro. L’azzurro ha chiuso al 4° posto il gruppo B dell’elimination round, restando escluso dalla fase decisiva.

Nel pomeriggio giapponese le speranze tricolori saranno invece riposte in Luigi Busà, impegnato nel kumite, categoria -75 kg. Sconfitta nei quarti di finale per Abraham Conyedo Ruano nel torneo di lotta libera, categoria 97 kg. Dopo aver battuto 6-1 il rumeno Albert Saritov, l’azzurro si è arreso 6-0 all’americano Kyle Frederick Snyder e ora dovrà tifare per lo statunitense per sperare di finire nei ripescaggi per il bronzo.

Le altre speranze dell’Italia Team per la quattordicesima e terzultima giornata dei Giochi Olimpici di Tokyo sono riposte nella 20 km di marcia femminile con Eleonora Giorgi, Antonella Palmisano e Valentina Trapletti; nella madison femminile con Letizia Paternoster ed Elisa Balsamo; nel pentathlon con Alice Sotero ed Elena Micheli, nella finale di Frank Chamizo per la medaglia di bronzo e nella staffetta 4×100 maschile di atletica leggera che vedrà il ritorno di pista di Jacobs.


– RADIO RCS SICILIA –

Mai sentita una radio cosi'..

Current track
TITLE
ARTIST

Background