Coronavirus Sicilia: C’è chi torna nel Vallone dalle zone rosse e non rispetta l’obbligo di quarantena volontaria

Scritto da on 9 Marzo 2020

Coronavirus Sicilia: C’è chi torna nel Vallone dalle zone rosse e non rispetta l’obbligo di quarantena volontaria

 

Dopo la Fuga di sabato notte dalle zone rosse del contagio da Coronavirus, tanti siciliani, studenti professori operai etc sono rientrati irresponsabilmente a casa. Molti di questi non stanno eseguendo l’ordinanza del Presidente Musumeci di Denunciarsi all’asp e di mettersi in quarantena. Un elogio invece a chi lo sta facendo, questo è il comportamento corretto di chi vuole bene alla sua comunità ma soprattutto ai suoi cari.

Riprendiamo un’articolo denuncia di un imprenditore del vallone esattamente di Mussumeli che denuncia questi comportamenti alla redazione di castelloincantato.it

Mussomeli –  Chi  torna nel Vallone  dalle zone rosse  non rispetta la quarantena. A denunciarlo un imprenditore mussomelese di cui abbiamo raccolto lo sfogo. “Ho visto gironzolare, trasccorere del tempo fuori da casa e, talvolta, in luoghi pubblici,   – denuncia l’uomo –  irresponsabilmente, a Mussomeli e nel circondario, studenti provenienti dalla Lombardia o da altre zone blindate dal Decreto anticontagio. Mi appello al senso civico e al buonsenso degli interessati e dei familiari affinchè per l’incolumità propria e degli altri, rispettino  l’ordinanza del Presidente della Regione, Nello Musumeci, che impone  di  informare il medico di base e porsi in autoisolamento. E’ un atto di responsabilità verso la comunità, per contenere il rischio di propagare il  virus Covid- 19 anche nel Vallone, dato che allo stato, nella nostra zona, per fortuna,  non risultano casi positivi. Giova, inoltre, ricordare che un eventuale focolaio sarebbe pericoloso per tutti e in particolar modo per i soggetti con difese immunitarie deboli e con patologie croniche. Occorre ribadire che se dovesse verificarsi la diffusione del coronavirus, l’ospedale “Sant’Elia di Caltanissetta” sarebbe gravato di un carico di lavoro superiore alle proprie possibilità. Sono scenari che nessuno si augura e che possono evitarsi con il buonsenso di tutti”. Intanto a Mussomeli e nel Vallone si assistano a due  tipologie comportamentali diametralmente opposte: c’è chi, ligio alle regole anti contagio, rimane a casa, rispetta le distanze ed evita situazioni di pericolo per sè e gli altri. Di contro, un’altra parte, purtroppo non trascurabile, continua a tenere comportamenti superficiali, irrispettosi della drammatica situazione che tutti siamo chiamati a fronteggiare.

 

Guardate il video dellla fuga da Milano.

La situazione Coronavirus in Italia

08 marzo 2020

Aggiornamento delle ore 18.00

 

 

 

Leggi anche:
SEGUI QUESTO LINK:

Corona Virus Mappa interattiva aggiornata in tempo reale www.rcsradio.it

 

 

ISCRIVITI AL NORTRO CANALE YOUTUBE PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO CLICCA QUI


– RADIO RCS SICILIA –

Mai sentita una radio cosi'..

Current track
TITLE
ARTIST

Background