Daniela Mapelli prima rettrice Università Padova dopo 800 anni

Scritto da on 19 Giugno 2021

Padova –  Daniela Mapelli è stata eletta rettrice dell’università di Padova per il sessennio 2021-2027.
Laureata in Psicologia sperimentale a Padova nel 1991, ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Psicologia sperimentale nel 1996 presso l’Università di Trieste. Dal 1993 al 1995 ha trascorso due anni presso il Cognitive Neuroscience Lab, Department of Psychology (Carnegie Mellon University, PA). Dal 1997 al 2003 ricopre posizioni di post-doc al Dipartimento di Psicologia Generale e di assegnista presso il Dipartimento di Medicina dell’Università di Padova. Nel 2003 diventa ricercatrice universitaria, nel 2010 Professoressa di II fascia e dal 2016 Professoressa di I fascia presso l’Università di Padova, dove insegna Neuropsicologia e Riabilitazione Neuropsicologica. Ha pubblicato un centinaio di articoli scientifici nell’ambito delle neuroscienze cognitive su riviste internazionali con più di 2629 citazioni e un H-index di 25 (Google Scholar). Membro della Cognitive Neuroscience Society, della Herbert Simon Society, dell’Associazione Italiana di Psicologia e della Società Italiana di Neuropsicologia. Ha svolto i seguenti incarichi gestionali nell’Ateneo padovano: presidente del corso di laurea magistrale in Neuroscienze e riabilitazione neuropsicologica (dal 2012 ad oggi); componente del Presidio di Ateneo per la qualità e l’accreditamento della didattica (dal 2013 ad oggi); componente della commissione di Ateneo per i master e per le problematiche inerenti la valutazione (dal 2012 ad oggi); componente del consiglio della Scuola di Psicologia (dal 2012 ad oggi); direttrice del master in Neuropsicologia clinica (dal 2010 ad oggi); vice-direttrice della scuola di specializzazione in Neuropsicologia (dal 2010 al 2015).
“Mai come ora, in questi momenti, i ritratti degli uomini che hanno guidato l’Università di Padova, che accompagnano l’entrata in sala della Basilica, mi sembrano restituire vividamente le loro storie, i loro pensieri, le loro speranze. Chissà se nel momento dell’elezione erano commossi, così come sono io, o magari sentivano già forte il senso di una dolce responsabilità, quella di guidare l’Università di Padova. Dal prossimo ottobre potremo – finalmente! – dire ‘uomini e donne che hanno guidato l’Università di Padova’”, ha detto Mapelli subito dopo l’elezione.

“In questoAteneo sono cresciuta. Professionalmente, certo, ma soprattutto come donna. Ho trovato persone che hanno segnato la mia vita. Fatemene ringraziare una per tutte: il mio maestro Carlo Umiltà. Grazie a tutti voi per aver scelto il nostro programma, la nostra visione di Università. Grazie a donne e uomini che mi hanno supportato, spronato, capito, sopportato. È la vostra vittoria. Lavoreremo con passione per la nostra Università. Lavoreremo per poter farvi dire, poi, «è stata la scelta giusta”, ha aggiunto.
Tra le prime a complimentarsi con la neo rettrice è stata la presidente del Senato, Elisabetta Casellati. “L’elezione di una donna, dopo un ballottaggio tutto al femminile, alla guida di una delle più prestigiose Università d’Italia e del mondo, racchiude un messaggio chiaro per l’intero Paese: quando ad essere premiato è il merito, per le donne nessun obiettivo è precluso. Esprimo le mie più vive congratulazioni alla professoressa Daniela Mapelli, prima rettrice negli 800 anni di storia dell’Università di Padova”.


– RADIO RCS SICILIA –

Mai sentita una radio cosi'..

Current track
TITLE
ARTIST

Background